Il dadaismo come fattore contributivo all’artisticità della fotografia   E’ abbastanza singolare che la natura ontologica della fotografia, in particolare il suo statuto artistico, siano stati influenzati soprattutto  da elementi estranei alla fotografia stessa, e cioè da letterati, pittori, filosofi, semiologi… Prenderemo in considerazione due dei più famosi di questi personaggi: Charles Baudelaire e Marcel Duchamp.   Nella sua famosa invettiva del 1859, tesa a dimostrare l’inferiorità della fotografia rispetto alla pittura, anzi l’impossibilità di poterla considerare un’arte,   il poeta Charles Baudelaire imputava alla fotografia stessa, da una parte, l’eccessivo realismo, essendo una copia esatta della natura, e dall’altra, la mancanza di capacità tecniche per realizzarla, divenendo “rifugio di tutti i pittori mancati”.   Spetterà alla rivoluzione dadaista , in particolare alla teorizzazione del…